La prof. Erika Parlato, docente di informatica, ha seguito la proposta del Ministero della Pubblica Istruzione e ha coinvolto alcuni alunni della classe 2AL nel progetto e nella realizzazione di un gioco, con tema il  corona virus. Il gioco, in stile Super Mario, si chiama “Stay at home”, il protagonista del gioco deve riuscire a prendere i vari DPI e le buone maniere individuate dal ministero delle salute, e deve riuscire ad evitare il virus, il nemico, ovvero  l’immagine dell’ingrandimento al microscopio del covid.
Se il personaggio viene a contatto con il virus il gioco finirà e apparirà il medico che manderà in quarantena il personaggio, se invece riesce a prendere tutti i DPI sparsi riuscirà a sconfiggere il virus.
La piattaforma utilizzata è stata principalmente GDEVELOP, ma i ragazzi hanno utilizzato anche Photoshop per le immagini.
L’esperienza è stata formativa per i ragazzi perché ha coniugato conoscenze informatiche e buone pratiche individuate dal ministero della salute per il contenimento del contagio.

Studenti che hanno lavorato al progetto:
1)Minchilli Matteo
2)Ogliaro Letizia
3)Mastella Aurora
4)Gandino Edoardo
5)Selimja Ferit Mattia
6)Chiodi Eleonora
7)Corvetti Andrea
I ragazzi hanno voluto dare un nome al loro  “team”, si sono voluti chiamare ConTeam….. 😉