“È proprio vero che ti accorgi del valore delle cose solo quando le perdi”.
Questa considerazione, che potrebbe facilmente essere scambiata per un filosofico invito alla riflessione in nome di una proverbiale saggezza contadina, è diventata, insieme ad un convincente scatto fotografico, la carta vincente che ha assicurato il premio più ambito ad uno studente dell’Istituto Superiore A.Sobrero, Daniele Caprioglio ,della classe 5 ^AL del Liceo delle Scienze Applicate.

L’iniziativa, proposta da #BACK2GETHER di Skuola.net e INTESA SANPAOLO, chiedeva di raccontare il ritorno alla socialità scolastica attraverso un post su Instagram e si rivolgeva a ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado, con la finalità di “stimolare gli studenti e le studentesse a creare un elaborato composto da un’immagine accompagnata da una frase creativa a corredo, per descrivere il proprio stato d’animo le proprie attese per il ritorno a scuola”.

A convincere la giuria sarà stata, forse, la trascinante immediatezza di quell’immagine in cui il protagonista, lo stesso Daniele, brandendo un “Azzolina-banco” sembra spinto ad un liberatorio “folle volo”, di dantesca memoria, a riconquistare una normalità ormai dimenticata e rimpianta. É un piccolo fotogramma che suona come una liberazione ,quella di una generazione di ragazzi che si riappropria dei propri spazi, anche di quelli scolastici.

Perché il testo che Daniele aggiunge a corredo della fotografia parla proprio di questo, di una ritrovata “confort zone” scolastica, fatta di scomode levatacce, deprecati test di Cooper in maglietta e pantaloncini a temperature da congelamento, interrogazioni controverse, risate e discussioni con i compagni. Tutto ciò, insomma, che la pandemia aveva cancellato con un colpo di spugna sulla lavagna di una quotidianità, prima banalizzata a noiosa routine vituperata da generazioni ,poi idealizzata e assurta a simbolo di libertà e socialità negate. L’emergenza ha cambiato le carte in tavola, sbaragliando con quattro assi il sonnolento gioco di un’umanità che aveva dato tutto per scontato, anche la scuola, con le sue trite, o almeno presunte tali dagli studenti, “lezioni in presenza”. Il senso della scuola post-pandemia sta tutto lì, in quell’immagine a prima vista pure un po’ sfocata, che con titubante incertezza cerca di ritrovare una normalità che fá bene al cuore.

A coronare l’estro creativo di Daniele Caprioglio un duplice riconoscimento, uno individuale, rappresentato da un computer portatile Apple, e uno collettivo da condividere con tutta la classe, un incontro formativo di due ore, moderato da un giornalista di Skuola.net e finalizzato all’orientamento post-scolastico .Quest’evento si terrà presso l’Aula Magna dell’istituto il giorno 16 dicembre e vedrà la partecipazione del tennista Lorenzo Musetti.

La locandina dell’evento