Samuele Ferrero, ex studente del Liceo di Scienze Applicate, attualmente frequenta il primo anno del corso di magistrale in Ingegneria Aerospaziale presso il Politecnico di Torino. Ancor prima del diploma, conseguito a pieni voti nel 2019, vince l’accreditamento alla Fiera Internazionale della Scienze e della Tecnologia edizione 2018 e vola a Pittsuburgh (USA) per presentare il progetto “So blue: un pigmento dal passato con un nuovo futuro. Complessi nanostrutturati di argilla halloysite e coloranti”.“Perché lo spazio? È un percorso innovativo e affascinante, ma anche molto richiesto in ambito lavorativo.L’aspetto che lo contraddistingue è la multidisciplinarietà delle coinvolgenti sfide ingegneristiche che siamo chiamati ad affrontare per portare dei benefici all’intera società. L’esperienza maturata durante i cinque anni al Sobrero è stata determinante: grazie ad essa, infatti, ho acquisito un metodo di studio efficace che mi ha permesso di superare esami come Analisi o Fisica, reputati uno scoglio dalla maggior parte degli studenti di ingegneria. “Le mie prospettive future? Spero di poter entrare a far parte del team di aziende nazionali o internazionali e contribuire a nuove scoperte in ambito spaziale e aeronautico”.