Il giorno 25 ottobre 2016, accompagnate dai docenti Francesco Patrucco, Carmine De Soccio e Silvia Saletta, le classi 2CL e 2BL del Liceo delle Scienze applicate si sono recate presso l’Istituto Tecnico Agrario “A. Serpieri” di Bologna, promotore del progetto “Vivi la strada”, il quale ha come principale obiettivo la sensibilizzazione dei giovani per quanto riguarda la sicurezza sulle strade, sempre più spesso teatri di tristi vicende.
Avendo partecipato al concorso collegato al progetto, producendo immagini pubblicitarie per un’ipotetica campagna contro la guida in stato di ebbrezza, le classi hanno potuto partecipare alle interessanti attività organizzate e gestite dalla Federazione Motociclistica Italiana, che hanno visto gli alunni impegnati in lezioni teoriche e pratiche, con l’ausilio di speciali strumenti di simulazione. A turno, ciascuno studente ha potuto provare un complicato rientro a casa simulando un tasso alcolico di 1.5 (ben tre volte superiore al tasso massimo consentito per un adulto), guidare un ciclomotore vero e proprio in svariate situazioni tratte dalla vita quotidiana e ricreate fedelmente in pista e, infine, simulare differenti condizioni di guida di vari mezzi attraverso degli appositi simulatori virtuali presso il Laboratorio Europeo delle Sicurezze, ospitato all’interno dell’istituto. Fra le varie attività pratiche, poi, sono state inserite lezioni teoriche di educazione stradale e di sicurezza, in cui si è discusso di protezioni e precauzioni da prendere prima di mettersi alla guida di un qualsiasi mezzo.

Stanchi ma soddisfatti, i ragazzi sono rientrati nel pomeriggio, divertiti ma anche, sicuramente, più consapevoli delle mille insidie che la strada nasconde e delle responsabilità che ciascuno di noi si assume nel momento stesso in cui allaccia il casco e gira la chiave del proprio veicolo.

R. Mignacco – 2CL

strada2